Buco nell’ozono , il problema si restringe

Buco nell’ozono , il problema si restringe

Lo strato di ozono è uno schermo fondamentale per proteggerci da radiazioni letali per la vita sulla terra. La sua formazione avviene principalmente nella stratosfera. Tuttavia, come tutti sanno, dal 1982 si è cominciato a studiare e misurare il fenomeno fino a scoprire nel 1985 che l’assottigliamento dello strato di ozono sopra le regioni polari aumentava di anno in anno, così i governi mondiali decisero di adottare misure per ridurre la produzione e il consumo dei gas Clorofluorocarburi ritenuti responsabili dell’assottigliamento dell’ozono.

Non tutti sanno però che negli ultimi cinque anni il buco dell’ozono si e’ in un certo senso ristretto. Lo affermano i ricercatori della Nasa che hanno elaborato le informazioni provenienti dal satellite Aura, lanciato nel 2004. Il buco dell’ozono sull’Antartide è più piccolo rispetto al passato. La valutazione della Nasa sullo spessore del buco dell’ozono durante il 2005 si è basata principalmente sulle osservazioni fatte mediante lo strumento “The Ozone Monitoring Instrument”, montato su Aura, programmato per fornire dati più dettagliati sui gas responsabili del fenomeno.

Leggi anche:  Pesticidi nel piatto , ecco cosa mangiamo

Nelle ultime registrazioni del 2012 il buco dell’ozono misura 15,1 milioni di chilometri quadrati. Si nota quindi una riduzione importante rispetto alla misura rilevata nel 1998, la più grande mai registrata e pari a 16,25 milioni di chilometri quadrati.

Tuttavia però, Ci attende ancora un lavoro lungo e impegnativo per tentare di risolvere il problema. Questa è la valutazione di Paul J. Crutzen, direttore del “Max Plank Istitut di Monaco di Baviera” e Nobel per la chimica nel 1995 per le sue ricerche proprio sul buco dell’ozono, espressa in occasione del simposio promosso a Città del Vaticano. Crutzen ha parlato anche del rischio per il pianeta e per l’uomo per quanto riguarda le emissioni di anidride carbonica causanti l’effetto serra.

Leggi anche:  Come smaltire l'amianto , procedure e costi

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO