Calo visite web 2013 , ecco cosa è successo a migliaia di siti web

Calo visite web 2013 , ecco cosa è successo a migliaia di siti web

Da gennaio 2013 si è registrato un drastico calo delle visite web su migliaia di siti web e blog sparsi per tutta la rete internet, italiana e mondiale. Questo calo ha riguardato anche noi, ma pensando che fosse un diviario tecnico o di indicizzazione ci siamo mossi per cercare la soluzione al problema.

In realtà il motivo è tutt’altro, infatti dopo una piccola ricerca in rete abbiamo notato che questo fenomeno ha riguardato migliaia e migliaia di portali e nessuno sapeva darsi una spiegazione a quello che stava accadendo, noi compresi. Questo fino a quando non abbiamo avuto la conferma di due grandi cambiamenti che riguardano proprio il motore di ricerca più utilizzato al mondo, cioè Google. Infatti la causa di questo calo improvviso di visite, dove in molti casi ha riguardato anche il 30 – 40% dei visitatori totali giornalieri, è stata la modifica di due aspetti fondamentali del motore di ricerca Google.

Ecco i motivi per il calo delle visite nel 2013:

il primo e forse anche il più importante è stata la modifica dell’algoritmo di ricerca denominato “Penguin” lanciato nel 2012 e modificato all’inizio dell’anno. L’aggiornamento dell’algoritmo di ricerca ha penalizzato, sempre secondo i propri criteri di calcolo tutti i siti delle seguenti categorie:

  • Siti di scarsa qualità con pochi contenuti
  • Link building
  • Spam link
  • keyword stuffing
  • contenuti duplicati
  • aggregatori di notizie
  • sovraottimizzazione SEO e Serp
  • i network link

invece il secondo cambiamento riguarda Google Immagini, infatti da adesso in poi tutte le immagini cercate attraverso il motore di ricerca non verranno visualizzate più direttamente sulle pagine di destinazione, ma direttamente su Google attraverso una schermata di anteprima. Quindi se prima vi veniva segnalata una visita in base ad una determinata immagine, ora non sarà più così, con una conseguente diminuzione delle visite.

Ecco svelato il mistero del calo improvviso di visite su quasi tutti i siti web in circolazione. Per risolvere il problema, oltre a migliorare il sito stesso, è importante cercare altre fonti che riportino al vostro sito diverse da Google, in modo da cercare di compensare le perdite subite.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO