Canone Rai , attenzione alle truffe

Canone Rai , attenzione alle truffe

A lanciare l’allarme è proprio la polizia di stato utilizzando anche Facebook come mezzo di diffusione. Nell’avviso la Polizia mette in guardia i contribuenti: “Mai fornire i propri dati on line e occhio ai sedicenti incaricati a domicilio”.

La polizia di stato attraverso il profilo Facebook “Una vita da social” pubblica un post con l’intento di mettere in guardia i contribuenti da eventuali raggiri o truffe sul pagamento del nuovo canone. Purtroppo i truffatori si avvalgono della grande confusione sulle nuove modalità di pagamento del canone Rai, ma l’unico dato certo è che la stessa Rai sul sito internet, ha specificato che “in nessun caso saranno richiesti dati per effettuare pagamenti on-line (numero di carta di credito o coordinate bancarie)”.

Canone Rai , attenzione alle truffe:

LE TRUFFE A DOMICILIO – Non solo truffe al telefono: la Rai mette in guardia i contribuenti anche su sedicenti incaricati a domicilio. “Non ci sono addetti Rai con il compito di riscuotere il pagamento del canone a domicilio o di prendere i dati bancari degli utenti che non li hanno comunicati – si legge sulla pagina della polizia di stato -. Gli unici addetti sul territorio nazionale inviati dall’azienda televisiva italiana sono quelli che, previa comunicazione delle autorità, sono incaricati di informare l’utenza sugli obblighi derivanti dalla detenzione di apparecchi televisivi in attività (non per uso privato)”.

La cosa più importante è che non vengono richieste somme in denaro ma gli incaricati si limitano a rilasciare un bollettino di conto corrente postale 2105 da utilizzare per il pagamento del nuovo canone.

COME RICONOSCERE GLI ADDETTI – “In ogni caso – si legge nel comunicato – devono essere muniti di tesserino personale di riconoscimento con la foto e l’indicazione della Sede regionale della Rai Radiotelevisione Italiana”.

IL NUMERO VERDE – Intanto sarà attivo da domani mattina il numero verde gratuito 800.93.83.62 istituito dalla Rai per fornire chiarimenti ai cittadini in merito al canone tv per uso privato. Il servizio sarà attivo dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 21. Il canone tv – ricorda una nota della Rai – sarà incluso nella bolletta elettrica a partire dal mese di luglio. L’importo per il 2016 è stato ridotto a 100 euro.

Canone Rai

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO