Cause del consumo anomalo degli pneumatici

Cause del consumo anomalo degli pneumatici

La durata di uno pneumatico, e quindi il consumo, dipende da diversi fattori, alcuni connessi al pneumatico stesso (ad esempio la mescola), e altri al tipo di uso (manutenzione, tipo di strade percorse, stile di guida). Se la manutenzione è adeguata, con gli pneumatici estivi si riesce a percorrere in media 30.000/40.000 chilometri, mentre con quelli invernali un numero di chilometri inferiore. Scopriamo le possibile cause di un consumo irregolare dei pneumatici con l’aiuto degli esperti di https://www.gomme-auto.it/.

Il normale utilizzo del veicolo comporta un’usura regolare della gomma, invece un consumo anomalo indica l’esistenza di un problema meccanico. Se notate che uno o più pneumatici presenta/presentano un’usura irregolare, intervenite subito: eviterete così che si renda necessaria la sostituzione. Una corretta manutenzione e dei controlli periodici (una volta al mese) del battistrada, soprattutto prima e dopo i lunghi viaggi, allungheranno di certo la vita dello pneumatico.

Non utilizzate comunque l’auto se notate che il cerchio è deformato, se la tela è visibile o se gli pneumatici presentano gravi segni di deterioramento. Guidando con pneumatici in condizioni non ottimali, gli spazi di frenata si allungano, la  tenuta di strada peggiora e la stabilità del veicolo è compromessa.

Tipi di consumo anomalo

Bordi del battistrada

Una pressione di gonfiaggio insufficiente può determinare un’usura delle spalle degli pneumatici, perciò, se rilevate questo tipo di usura, controllate se la pressione è conforme ai valori raccomandati dal produttore del veicolo e riportati nel libretto di uso e manutenzione del veicolo. Possono essere presenti anche valori di gonfiaggio diversi per gli pneumatici anteriori e posteriori, ma evitate che gli pneumatici sullo stesso asse abbiano pressioni diverse. Se lo pneumatico è spesso sgonfio, fatelo controllare da uno specialista per verificare che non sia forato. Si raccomanda di non guidare con pneumatici sgonfi, poiché la durata della gomma diminuirebbe, mentre il consumo di carburante e il rischio di incidenti aumenterebbero.

Parte centrale del battistrada

La causa può essere una pressione di gonfiaggio eccessiva che può comportare anche un aumentato rischio di scoppio. Perciò, controllate spesso la pressione di gonfiaggio e mantenetela ai livelli raccomandati dal produttore.

Pneumatici anteriori o lato destro/sinistro

Gli pneumatici anteriori si consumano di più rispetto a quelli posteriori poiché affrontano sforzi superiori, infatti, oltre a sostenere il peso del motore, anche in caso di frenata vengono maggiormente sollecitati. Ma se rilevate un’usura eccessiva, è possibile che gli ammortizzatori non funzionino bene. Se invece sono usurati gli pneumatici del solo lato destro/sinistro del veicolo, forse è necessario controllare l’equilibratura delle ruote.

Su un solo pneumatico

Per le zone irregolari di usura su un solo pneumatico si consiglia il controllo dell’assetto delle ruote. L’usura localizzata può essere dovuta anche a un cattivo funzionamento delle sospensioni. In ogni caso è consigliabile rivolgersi a uno specialista per comprendere la vera causa.

Motivi a dente di sega sui bordi del battistrada

L’usura “a dente di sega” verso l’interno o l’esterno del battistrada è in genere causata da problemi di convergenza o di campanatura. Rivolgetevi a un professionista per controllare l’assetto geometrico delle ruote.

Tenete sotto controllo il consumo dei pneumatici, ed in caso le vostre gomme manifestino un consumo anomalo, recatevi presso un gommista per un checkup.

consumo anomalo degli pneumatici

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO