Come chiedere bonus maternità

Come chiedere bonus maternità

In tutta Europa, ma soprattutto in Italia, c’è stato un calo netto delle nascite. Un po la crisi, un po cambiano le abitudini, ma fatto sta che rispetto a 10 anni fa si è registrato un netto abbassamento delle nascite. Naturalmente l’Italia non è da meno rispetto gli altri paesi.

Così per far fronte a questa crisi delle nascite, i vari stati mettono in piedi delle vere e propria campagne per incentivare a fare figli, con sussidi ed aiuti economici. In Italia, anche, esistono diversi tipi di sostegno per la maternità, oppure se volete potete chiamarli bonus bebè o bonus maternità. Di seguito vi spieghiamo come fare ad ottenerli.

Come chiedere bonus maternità:

Assegno di natalità o Bonus Bebè

Dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2017, se il vostro ISEE è minore di 7.000 Euro avrete diritto ad un assegno mensile di 160 Euro. Se invece non è superiore di 25.000 Euro, avrete diritto ad un assegno di 80 Euro mensili. Per richiederlo dovrete compilare il modulo INPS apposito oppure rivolgetevi al vostro patronato.

Bonus Quarto Figlio

Se è nato il vostro quarto figlio, e solo per chi abbia presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica lo scorso anno dichiarando la nascita o l’adozione del vostro quarto figlio durante il 2015 ed un ISEE inferiore ai 8.500 Euro, l’INPS vi offre l’opportunità di presentare una domanda per il cosiddetto Bonus Quarto Figlio e di ricevere fino a 500 euro entro luglio.

Assegno di maternità 2016 per madri disoccupate e lavoratrici

Può essere richiesto da madri naturali o adottive, o padri lavoratori, anche in forma precaria. Bisogna essere residenti in Italia e l’importo erogabile si aggira attorno ai 2.000 euro. Per presentare la domanda è necessario aver avuto diritto ai tre mesi di contribuzione per maternità nel periodo compreso tra i diciotto ed i nove mesi precedenti il parto.

Assegno di maternità 2016 da parte dei Comuni

Solo per le madri disoccupate e casalinghe, cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie che siano in regola con il permesso di soggiorno. Bisogna presentare la entro sei mesi dalla nascita al proprio comune di residenza. Il requisito necessario per accedere al contributo economico è quello di non avere, nei precedenti diciotto mesi, tre mesi di contributi non versati.

bonus bebè

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO