Come richiedere il passaporto in Italia, guida

Come richiedere il passaporto in Italia, guida

Il passaporto italiano, o il passaporto in generale, è il documento valido per l’espatrio in tutti quei paesi i cui governi sono riconosciuti dallo stato italiano. Come stabilito dalla legge del 16 gennaio 2003 n°3, il passaporto ordinario ha una validità di 10 anni e può essere rinnovato anche prima della scadenza. Dal 20 maggio 2010 ai cittadini che richiedono il passaporto verrà rilasciato il nuovo libretto a 48 pagine a modello unificato, dotato di microchip con le informazioni anagrafiche del richiedente, oltre alla foto e le impronte digitali.

Sarà necessaria anche la firma del richiedente del passaporto, ma sono esenti tutti i minori di 12 anni, analfabeti e coloro che presentino difficoltà fisiche, certificata, ad apporre la propria firma.

Dove è possibile richiedere il passaporto?

E’ possibile fare richiesta di passaporto presso qualsiasi questura, commissariati di pubblica sicurezza, comandi dell’arma dei carabinieri e comuni di residenza.

Come richiedere il passaporto in Italia, guida:

Cosa è necessario presentare per richiedere il passaporto?

Per richiedere il passaporto sarà necessario munirsi di:

  • contrassegno telematico di 40,29 euro, per ogni passaporto richiesto
  • attestazione di versamento di 42,50 euro sul conto corrente intestato al ministero dell’economia e finanze
  • eventuale passaporto scaduto
  • due foto tessera

Per quanto riguarda i minori, dal 26 giugno 2012, l’iscrizione del minore sul passaporto del genitore non è più valida. Infatti ora tutti i minori posso richiedere un passaporto individuale. La procedura è la stessa di un maggiorenne, ma in aggiunta va presentato anche il documento che attesta il consenso di entrambi i genitori, firmato da tutti e due i genitori.

La durata invece è inferiore e cambia in base alla fascia di età. Per i minori fino ai 3 anni, la durata è di 3 anni, invece dai 3 ai 18 anni la durata è di 5.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO