Come comunicare la lettura del contatore per risparmiare in bolletta

Come comunicare la lettura del contatore per risparmiare in bolletta

La bolletta della luce Enel o di qualsiasi altra compagnia distributrice di energia elettrica a volte può risultare molto più alta del previsto, uno dei motivi principali, soprattutto per chi avvia un nuovo contratto, è la mancata lettura del contatore installato. Che cosa significa la mancata lettura del contatore? E’ molto semplice, in sostanza la compagnia che distribuisce l’energia elettrica quando calcola l’importo della bolletta, e non riceve i dati del contattore, controlla l’energia erogata in quel determinato periodo ed in più effettua un calco sul consumo ipotetico. Avete capito bene, fa un calcolo presunto sul consumo riportando tutto in bolletta.

Leggi anche:  L'energia rinnovabile nel 2030 arriverà al 68% in Europa

Naturalmente non andare a perderci l’importo viene sempre arrotondato per eccesso e quindi il risultato finale è una maggiorazione del costo dell’intera bolletta. Tutta questa procedura è assolutamente lecita e legale, ma esiste un metodo per impedire di pagare un costo non dovuto. Vediamolo insieme.

Come comunicare la lettura del contatore per risparmiare in bolletta:

– prima di tutto è importante specificare che se l’importo della bolletta è spropositato, ad esempio tra i 500 – 1000 euro, potete tranquillamente chiamare il call center della società e chiedere di calcolare nuovamente la fattura

Leggi anche:  Impianto fotovoltaico , informazioni e dettagli

– specificato questo, vi suggeriamo sempre di effettuare la lettura del contatore, cioè i dati registrati dal dispositivo installato nella vostra abitazione. Stiamo parlando dei numeri sotto la dicitura A1, A2, A3. Segnateli sempre tutti e tre poi sarà l’operatore a dirvi quale è necessario, ad esempio se avete la tariffa bioraria saranno necessari tutti e tre, se avete una tariffa unica allora ne servirà solo uno

– una volta segnati i dati, per comunicare la lettura del contattore ci sono due modi. Il primo dipende dalla zona in cui vi trovate, infatti periodicamente passerà un addetto dell’azienda erogatrice dell’energia elettrica, ad esempio l’enel, che segnerà i dati necessari. Se nella vostra zona non passa nessuno, infatti non sempre ci sarà l’addetto, dovrete essere voi a chiamare l’azienda e comunicare i dati.

Leggi anche:  Rimedi naturali contro i morsi di zanzare

Per quanto riguarda l’enel sarà sufficiente chiamare il numero verde 800900800 e seguire la voce guida che vi dirà esattamente “per comunicare i dati di lettura del contattore premere il tasto (numero del tasto)“. Verrete passati ad un operatore che prenderà nota di tutti i dati del contatore.

Comunicare i dati di lettura del contatore vi consentirà di pagare solo il quantitativo di energia elettrica effettivamente consumato senza alcuna maggiorazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO