Consigli per un orto fai da te

Consigli per un orto fai da te

Negli ultimi anni moltissima gente, sta riscoprendo i benefici e i vantaggi del coltivare un orto. La tendenza è in continua crescita e questo non può che farci piacere, per chi è alle prime armi però,  spesso iniziare la coltivazione di un orto da zero può portare a commettere alcuni errori di valutazione che possono compromettere il risultato finale. In quest’articolo vedremo quali sono gli errori da evitare quando si prende in considerazione di coltivare un orto.

La prima cosa da considerare quando si mette in piedi un orto è la posizione del terreno rispetto ai punti cardinali e di conseguenza l’esposizione del suolo alla luce solare. Questa analisi è fondamentale perché si eviterà l’errore di scegliere ortaggi non adatti al posizionamento. Se per esempio il proprio terreno riceve solo poche ore di luce diretta al giorno è un errore coltivarci pomodori e melanzane che necessitano di molto sole ma è preferibile coltivare prevalentemente ortaggi a foglia larga come cavoli e lattughe.

Consigli per un orto fai da te:

Sempre riguardante il terreno possiamo dirvi inoltre, di non sottovalutate mai il tipo di terreno, al fine di una buona riuscita delle coltivazioni, poiché se esso è povero di sostanze organiche e microbiologiche difficilmente si otterranno risultati soddisfacenti.

Un errore spesso dovuto dall’entusiasmo è quello di coltivare troppi ortaggi. All’inizio dell’esperienza di orticoltore è importante mantenere una certa dose di tranquillità e di partire da poche e facili colture con le quali fare le prime esperienze per poi seminare gradualmente altri ortaggi. Altro errore molto comune è seminare un ortaggio tutto in una volta, meglio preferire la semina a scalare che permette di prolungare la raccolta nel tempo.

Inoltre, per coltivare con successo un orto serve una buona riserva di acqua soprattutto nel periodo estivo. Quindi, prima di  prendere in considerazione la prospettiva di creare un orto è buona norma stimare la reale riserva di acqua in relazione al tipo di ortaggi che si vuole coltivare.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO