Coperture per aree rifiuti , informazioni e dettagli

Coperture per aree rifiuti

Le norme che regolano l’attività di stoccaggio dei rifiuti impongono la necessità di una copertura che protegga dall’acqua la massa del materiale stoccato, ne impedisca la dispersione al suolo, e in aria dei materiali pulvirolenti.

Illustreremo vari metodi per coprire aree rifiuti a livello industriale.

 Magazzino ad apertura telescopica: con larghezza standard da 12 fino a 36 metri e lunghezza illimitata. Struttura ad archi reticolari in acciaio zincato a caldo; gli archi sono collegati tra di loro mediante pannelli e controventature.

–  Coperture mobili: strutture retrattili ideali per carico e scarico merci, recupero spazi ad uso magazzino ed estensione superfice coperta. Strutture realizzate in acciaio zincato a caldo e con un manto di copertura in PVC, sono opportunamente calibrate per la resistenza al carico neve e la spinta del vento. Richiudibili per il 50% della profondità.

–  Tettoie in PVC: copertura uso tettoia. Un unico telo in PVC ancorato alle strutture metalliche. Per creare spazi coperti, utilizzabili in tutti i settori, sia industriali sia agricoli, prevedono il tamponamento del tetto con un unico telo in PVC ancorato alle strutture metalliche.

–  Tunnel mobili autoportanti: copertura mobile autoportante, frontale, adatta per carico e scarico, recupero spazi ad uso magazzino, deposito merci. Realizzati in acciaio zincato a caldo e con un manto di copertura in PVC, sono opportunamente calibrati per la resistenza al carico neve e la spinta del vento.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO