I 4 prodotti raffinati chiamati veleni bianchi , ecco quali sono

I 4 prodotti raffinati chiamati veleni bianchi , ecco quali sono

Si tratta di prodotti alimentari raffinati utilizzati ogni giorno sulle tavole di tutti gli italiani, ma sono considerati dei veri e propri veleni. Infatti la loro assunzione in dose elevate giornaliere causa dei veri e propri danni all’organismo.

In questo post vi elenchiamo i quattro alimenti presi in considerazione con le loro caratteristiche e conseguenze. Naturalmente il nostro consiglio non è di eliminare del tutto questo alimenti, ma ridurne decisamente l’uso giornaliero e quindi non abusarne. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Leggi anche:  Cibo dannoso per i cani , ecco la lista

I 4 prodotti raffinati chiamati veleni bianchi , ecco quali sono:

Il sale: normalmente dovremmo assumere 1 kg di sale all’anno, ma in realtà ne assumiamo ben 10 kg. La sua assunzione eccessiva e duratura provoca: pressione alta, cattiva digestione, insonnia, tic nervosi, stanchezza cronica, perdita di calcio nelle ossa

Lo zucchero: tecnicamente non sarebbe necessario assumere zucchero extra per la propria alimentazione, ma purtroppo fin da piccoli siamo abituati ad associare lo zucchero alla felicità e dolcezza attivando un meccanismo mentale. Gli alimenti ricchi di zucchero innescano un processo che produce insulina, che affatica moltissimo l’organismo e genera: senso di affaticamento, ridotta capacità di concentrazione, poca lucidità mentale, stanchezza cronica, picchi e cali repentini di energia durante la giornata e nel lungo periodo la possibilità del Diabete

Leggi anche:  Depurare acqua con filtri a carbone attivo

La farina bianca: anche questo alimento è considerato un veleno, come l’eccessivo consumo di pane, panini, pasta, impasti di ogni tipo, grissini e brioche. Questi alimenti, nel nostro organismo creano una massa glutinosa che si muove lentamente e causa sonnolenza e costipazione. Molto meglio i prodotti integrali  che contengono grandi quantità di vitamine e proteine

Il latte: ebbene si anche il latte, questo perchè dopo i due anni d’età, nel nostro organismo si riduce l’attività del ‘lattasi’, cioè un enziama che permette l’assimilazione del latte. Questo porta ad un’intolleranza grave che può generare: gonfiori, irritazione del tratto intestinale, coliche, allergie, ecc.

Leggi anche:  Mappa Cartina Geografica Lombardia
raffinati veleni sale zucchero

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO