L’impatto ambientale delle sigarette elettroniche , informazioni e dettagli

L’impatto ambientale delle sigarette elettroniche

Le sigarette elettroniche, tutti ne parlano, tutti le cercano. Di sicuro fanno meno male delle sigarette tradizionali e che rispetto a queste sono meno nocive per l’ambiente. Le sigarette sono una delle tante fonti di inquinamento, soprattutto per i filtri, che spesso e volentieri buttiamo a terra senza pensarci su.Con le sigarette elettroniche la percentuale di danno si abbassa considerevolmente.

Al Fraunhofer Institute for Wood Research hanno realizzato uno studio per capire meglio quali possano essere gli effetti delle sigarette elettroniche, che creano principalmente inquinamento indoor“. Il vapore che emettono non danneggia direttamente l’aria che respiriamo e possono essere tranquillamente fumate in spazi chiusi e questo non è un vantaggio.

Gli studiosi hanno analizzato concentrazione, quantità e distribuzione delle particelle rilasciate dalle sigarette elettroniche ed anche i composti volatili e la formaldeide che vengono dispersi nell’aria. Per quanto riguarda la formaldeide, le sigarette elettroniche non ne rilasciano, in compenso rilasciano glicole propilenico, un agente irritante che agisce sull’uomo solo usato in grandi quantità. Questa novità che si diffonde sempre più, ci risparmia molte cicche di sigaretta in meno per la strada e non solo, difficilissime da smaltire.

Comunque sia i polmoni sono sicuramente più puliti e non è roba da poco, considerato tutto lo smog che respiriamo, in particolare in città. Quindi per noi la sigaretta elettronica è sicuramente vantaggiosa rispetto a quella tradizionale, ma l’importante è che se sceglierete di usare la sigaretta elettronica, bisogna fare attenzione al prodotto che si acquista.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO