Pausa caffè: prenderla senza rischiare

Pausa caffè: prenderla senza rischiare

Quando si è nuovi a lavoro, non si sa mai come muoversi, e cosa fare per fare una buona impressione sul proprio capo. Non importa che tipo di mansione svolgiate, in qualsiasi lavoro, nel quale si è alle dipendenze di qualcuno muovere i primi passi, è sempre molto difficile. Spesso arriviamo al punto in cui la stanchezza ha la meglio, gli occhi ci s’incrociano e il nostro lavoro diventa poco proficuo a causa della mancanza di lucidità, eppure abbiamo paura di chiedere una pausa per non rischiare di fare cattiva impressione. Bisogna però considerare che fare una pausa, magari per gustare un buon caffè, è molto importante per migliorare la qualità del nostro lavoro e per avere le forze necessarie per continuare a svolgere al meglio le nostre mansioni.

Ecco di seguito, dunque, qualche consiglio per chiedere una pausa caffè senza rischiare di fare una cattiva impressione sul vostro capo.

ASPETTATE IL MOMENTO GIUSTO

Come possiamo individuare il momento giusto per chiedere la pausa caffè? La risposta varia, ovviamente, in base alla mansione che ricoprite. La maggior parte dei lavori ha però dei “momenti di picco”: momenti in cui il lavoro diventa più intenso e la vostra presenza si richiede indispensabile per contribuire al bene dell’ensemble. In questi momenti è assolutamente sconsigliato chiedere una pausa perché questo potrebbe inficiare il lavoro dei vostri colleghi e questo gesto potrebbe essere interpretato dal vostro capo come un sottrarvi alle vostre responsabilità. Anche se siete stremati, aspettate, dunque, che il momento di picco passi e che il lavoro assuma un andamento più tranquillo. A quel punto potrete, allora, chiedere con massima gentilezza ed umiltà al vostro capo, la vostra tanto agognata pausa caffè. Se non c’è necessità di voi, ve la concederà senza ombra di dubbio e apprezzerà il vostro resistere alla stanchezza per il bene collettivo.

FATE POCHE PAUSE MA EFFICACI

Soprattutto se siamo nuovi in un gruppo di lavoro, non possiamo concederci il lusso di prendere svariate pause. Il consiglio è, dunque, quello di godervi al massimo la vostra pausa, rifocillandovi con un buon caffè e magari uno snack che vi dia le forze necessarie a continuare il vostro lavoro al meglio. Su un turno di otto ore è previsto, di solito, l’intervallo, obbligatorio per legge, di un’ora. Oltre la pausa obbligatoria, quindi, vi consigliamo di fissare un orario preciso per una pausa nelle prime quattro ore e una nelle quattro ore successive. Sarebbe ideale dividere le ore lavorative, quindi farne una ogni due ore, ma non si può essere così precisi in questa suddivisione se consideriamo “i momenti di picco”. In linea di massima, però, dopo qualche settimana di lavoro sarete in grado di capire il suo andamento e potrete determinare quindi i momenti in cui potrete concedervi la pausa, suddividendo al meglio le ore lavorative.

GODETEVI LA VOSTRA PAUSA

Cercate di eliminare dalla vostra testa, se potete, qualsiasi pensiero riguardante il lavoro che state svolgendo. Staccate il cervello e concentratevi soltanto sul vostro relax. Questo vi permetterà di sfruttare al meglio la vostra pausa e di tornare al lavoro più efficienti di prima.

NON ESAGERATE CON IL CAFFE’

Spesso la tentazione è di prendere più caffè insieme per riprendere le forze e dare una spinta ad agire al nostro corpo. Cercate, però, di evitare di eccedere nel consumo di caffeina perché questo potrebbe avere l’effetto opposto e vi potrebbe rendere semplicemente ipertesi. Calcolate i caffè che avete preso nell’arco della giornata e cercate di non superare i quattro caffè al giorno.

SIATE SEMPRE GENTILI E ATTENTI

Questo è un punto fondamentale. La pausa va chiesta al proprio capo con umiltà e gentilezza, non come se vi spettasse di diritto. Senza ombra di dubbio un capo degno di stima ha attenzione per i propri lavoratori e la vostra pausa è un diritto ma non dovete pretenderla. Aspettate che anche il vostro capo sia in un momento di relativa quiete e chiedetegli con gentilezza se potete andare a prendere un caffè. Una furberia potrebbe essere chiedere, inoltre, al vostro capo se desidera un caffè e portarlo anche a lui/lei per ingraziarvelo.

Dal mondo pausa caffè per il momento è tutto. Seguite questi nostri consigli e vedrete che riuscirete a fare un’ottima impressione su chi sta ai vertici del vostro impiego. Se poi volete approfondire l’argomento caffè date un’occhiata ai nostri articoli pubblicati precedentemente.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO