Spie al ristorante tutto falso?

Spie al ristorante tutto falso?

Spie al ristorante è la trasmissione che va in onda su Fine Living in prima e seconda serata, dove viene mostrato un ristorante in difficoltà economica ed i proprietari non si rendono conto di cosa accada realmente all’interno della loro attività. Così chiamano Charles Stiles, il presidente fondatore della Business Evaluation Service, una compagnia di mystery shoppers che si occupa di indagare i dipendenti di negozi e ristoranti.

Chiunque abbia guardato questa trasmissione si è posto la stessa domanda, è tutto vero oppure Spie al ristorante è tutto falso? Guardando la trasmissione ci rendiamo conto dell’eccessività degli eventi mostrati, come ad esempio dipendenti che rubano, risse, i titolari all’oscuro di tutto come se fino a quel momento avessero gestito tutto un altro ristorante.

Spie al ristorante tutto falso?

Cercando un po in rete sono quasi tutti della stessa opinione, e cioè che in realtà Spie al ristorante sia un fake vero e proprio. Le prove della finzione di questa trasmissione non ci sono e non sono mai state pubblicate da nessuno, fatto sta che ha riscosso un gran successo sia in america che nel resto del mondo

Naturalmente trattandosi di TV è sempre consigliabile guardare questo tipo di trasmissioni con un pizzico di ironia e divertimento, poi rimane a voi credere o meno a ciò che guardate.

spie al ristorante falso

10 COMMENTI

  1. Che sia vero o no, se dovessero farlo in Italia, con quella rottura di scatole sulla privacy, non andrebbero più in là della prima puntata!!

  2. FAKE
    1 – nessuno, dico nessuno di quelli portati nella sala sala di comando a loro sconosciuta, nota il cameraman di fronte a lui che lo riprende appena entra
    2- nessuno guarda mai le telecamere, neanche una fuggevole occhiata. Posso capire per i titolari che magari sono stati avvertiti di non farlo, ma gli accusati, si presuppone, dovrebbero essere spontanei
    3 – nessuno si accavalla nei dialoghi, gli accusati aspettano diligentemente che il titolare smetta di smerdacciarli prima di ribattere, altrettanto cortesemente fanno i proprietari prima di rispondere

  3. Falso, oggi puntata con un tale Luca Riemma che è un attore italiano e non un venditore di elettrodomestici

  4. Sicuramente è girato a posteriori con attori per molti ovvi motivi. La ricostruzione non esclude la possibilità che i fatti siano reali

    • Concordo falso usano attori loro anche x riempire i locali facendo fibra che è la prima volta che li vedono ..

  5. Falso . Rich il protagonista ha usato 2 volte un vecchietto una volta lavorava x lui era una spia suo complice .. una volta era sorpreso e non conoscea questo vecchietto che era in un ristorante .. falso !!!

  6. Bhè, che sia una boiata megagalattica si capisce anche dalle “telecamere nascoste”.
    Quale telecamera nascosta può riprendere una persona in primo piano dal basso e 1 secondo dopo da dx, sx e dall’alto e il tutto in risoluzione 4k ? Non è che ci vuole un genio. E poi come già detto, ci sono state comparse di ragazzi conosciuti anche nel nostro paese.

  7. Ho notato che alcuni membri sono attori, ma lo scopo finale e di dimostrare la verità. Se succede a loro, allora dai nostri ristoranti, che cosa succede?

  8. Tutti hanno i propri gusti, ma io non riesco proprio ad apprezzare tutti questi programmi che cercano di far passare per “reale” quello che in realtà è finto, forzando all’inverosimile praticamente tutto.
    Spie al ristorante è solo l’esempio. Anche quello del banco dei pegni o della rimozione forzata delle auto, basta davvero un niente per capire che è tutto finto, con attori e comparse tutti pagati. Non capisco come cose di questo genere possano avere un seguito di spettatori.
    Boh..sarò all’antica io preferisco un film o una serie tv, almeno so che nessuno cerca di spacciarmi per verità una cosa che è l’esatto contrario.

LASCIA UN COMMENTO