Truffa Chatroulette.com , registrano la chat e chiedono soldi in cambio

Truffa Chatroulette.com , registrano la chat e chiedono soldi in cambio

Ecco l’ennesima truffa su internet, svelata qualche settimana fa dalla trasmissione Le Iene su Mediaset. Il meccanismo è tanto semplice quanto efficace. Tutti conoscono chatroulette.com, un sito di web chat gratuito al quale possono accedere utenti da tutto il mondo, basta recarsi sul sito, registrarsi oppure inserire dei dati temporanei e cominciare subito una video chat.

Purtroppo per chi è in cerca di una web chat a luci rosse, cioè trovare una ragazza disposta a fare una chat spinta, c’è un grave rischio che potrebbe correre. Ecco come funziona la truffa, in sostanza si tratta di una vera e propria estorsione:

siete su chatroulette e facendo il classico zapping tra le webcam trovate una bella ragazza, dell’est europa, che vi trova carini ed interessanti.

Così nasce una conversazione, e la chat in webcam diventa sempre più spinta, infatti la ragazza vi chiederà di fare un gioco nel quale vi spoglierete a turno.

Naturalmente voi tutti ingrifati accetterete, ma purtroppo non sapete che in realtà state per essere truffati, infatti la bella ragazza che si sta spogliando per voi in realtà vi sta riprendendo.

Ad un certo punto vi chiederà se avete il profilo su facebook e di potervi aggiungere tra gli amici, voi sicuramente accetterete e la aggiungerete tra gli amici di Facebook, a quel punto salterà fuori la truffa.

La ragazza copierà la vostra lista di amici e caricherà il video su youtube in modo privato, ma vi minaccerà di rendere il video pubblico se non pagate una cifra di 400 – 500 euro tramite western union.

Si tratta di una estorsione in piega regola, contro la quale non potete fare granchè, infatti la ragazza si trova chissà dove tra la polonia e l’ucraina ed anche se vi recate alle forze dell’ordine per denunciare il fatto non potranno fare molto.

L’unico modo per non cascare in questa truffa è di evitare di fare chattatine spinte che persone che non conosciamo, in quanto non avremo mai la sicurezza di non correre rischi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO