Truffa finta email problema con le tasse, come difendersi

Truffa finta email problema con le tasse, come difendersi

Ecco svelato un nuovo tipo di truffa online che sfrutta delle finte comunicazioni, via email, di presunte irregolarità sulle tasse versate allo stato. Anche i truffatori seguono le tendenze della politica italiana, dove la tassazione è un problema che va avanti da anni ed gli italiani ne sono oramai terrorizzati. Non si tratta di una truffa molto elaborata, ma può creare parecchi problemi, infatti attraverso questa finta email viene inviato un virus mascherato sotto forma di documento online, oppure un sito di phishing per il furto dei dati di accesso.

Leggi anche:  Conti per giovani coppie: sono davvero convenienti?

Nonostante sia decisamente palese che si tratta di una truffa online tramite email, è sufficiente leggere il contenuto scritto con un italiano molto scorretto e sgrammaticato, per la legge dei grandi numeri prima o poi qualcuno ci casca. In questo post vi spieghiamo come riconoscerla e proteggere i propri dati.

Truffa finta email problema con le tasse, come difendersi:

– aprendo la casella di indirizzo di posta elettronica noterete una mail con oggetto “Il problema con tasse”, questo è già il primo avviso che si tratta della email truffa

Leggi anche:  Copyright e protezione del diritto d'autore su internet

– se aprite la mail noterete un contenuto scritto in italiano decisamente sgrammaticato

– alla fine del messaggio troverete un link, un presunto documento online o il link ad un sito fasullo. Nel primo caso si tratta di un virus il quale una volta scaricato avrà infettato l’intero computer, nel secondo caso invece è meno grave e basterà chiudere il browser

– se siete stati infettati dal virus, vi sconsigliamo assolutamente di aprire pagine web contenenti file e dati personali, in quanto potrebbero essere copiati ed inviati ai truffatori. L’unica sicurezza è quella di formattare il computer, in quanto raramente un antivirus riuscirà a risolvere il problema

Leggi anche:  Come bloccare una scheda 3 rubata o smarrita

– se riconoscete la mail in tempo, non apritela e cestinatela direttamente

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO