Blocchi sbf con causale , ecco cosa significa

Blocchi sbf con causale , ecco cosa significa

Vi è mai capitato di versare un assegno sul vostro conto corrente e visualizzare nell’estratto conto questa dicitura “Blocchi sbf con causale“? Solitamente quando si versa un assegno ci vuole un determinato periodo di tempo per l’effettivo accredito sul vostro conto, nel frattempo visualizzerete due voci una in accredito ed una in addebito con lo stesso identico importo.

Inoltre nella voce addebito visualizzate la voce “Blocchi sbf con causale” ma cosa significa questa voce? Di seguito vi spieghiamo il significato, ma la cosa importante è che non dovete assolutamente preoccuparvi perchè si tratta di una prassi normale.

Blocchi sbf con causale , ecco cosa significa:

Questo accade quando un assegno non viene pagato elettronicamente. Infatti gli assegni di importo inferiore ai 3.000 euro in molti casi non viaggiano materialmente e quindi la banca ove l’assegno è stato tratto riceve solo un messaggio elettronico di addebito. In questo caso la banca può pagarlo o richiedere l’assegno materialmente. Se non viene pagato i motivi possono essere diversi come ad esempio mancanza fondi, irregolarità del titolo, revoca all’emissione di assegni, ecc.

La dicitura s.b.f., salvo buon fine, è una clausola con cui vengono registrati gli assegni versati sul conto corrente. In merito alle operazioni di versamento di assegni è infatti necessario distinguere tra l’accredito sul conto corrente e la disponibilità giuridica della somma in quanto il blocco della disponibilità giuridica permane finché non viene accertato il buon esito dell’operazione. I limiti temporali per la certezza dell’accredito di assegni con clausola “salvo buon fine“sono reperibili sul foglio informativo del proprio conto corrente, disponibile presso la filiale. Quindi non dovrete fare altro che attendere, se l’assegno non andrà a buon fine verrete contattati dalla vostra banca.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here