Cessione del quinto: come funziona e benefici vari

Cessione del quinto: come funziona, benefici vari e le migliori offerte sul mercato

La cessione del quinto è una forma di prestito che consente di ottenere un certo tipo di liquidità mediante l’onere di restituire tale somma ricevuta tramite per mezzo di un addebito sulla busta paga o sulla pensione.

Vantaggi Cessione del Quinto

Un indubbio vantaggio della cessione del quinto è la grande possibilità che il richiedente ha nell’ottenere il credito, le banche infatti considerano questa procedura poco rischiosa e assolutamente vantaggiosa in confronto ai prestiti personali.

Altro vantaggio è rappresentato dalla “questione garanzie”: chi richiede la cessione del quinto in confronto a differenza di un tipico prestito personale non ne servono molte, anzi nessuna, e peraltro in caso di insolvenza sarà proprio il TFR maturato a garantire alla banca il saldo del debito nell’ipotesi di cessione del quinto.

Chi può richiederlo

Non tutti possono richiedere la cessione del quinto, soltanto alcune categorie di lavoratori possono accedere a questo tipo di prestito:

  • dipendenti statali
  • dipendenti privati a tempo indeterminato
  • pensionati INPS e INPDAP

Attenzione, anche coloro che sono in possesso di un contratto a tempo determinato possono richiedere la cessione del quinto rispettando però tutta una serie di limitazioni che concernono in prevalenza l’importo, sono invece esclusi i lavoratori autonomi.

Come funziona la cessione del quinto?

In pratica il datore di lavoro del dipendente che ha fatto richiesta cede all’ente che ha erogato il prestito una somma che non può essere mai superiore ad un quinto del suo stipendio calcolato su base mensile. Il prelievo diretto che la banca o la finanziaria può fare sulla mensilità del richiedente non può mai superare un quinto dello stipendio del richiedente.

Pensionati e cessione del quinto

Come abbiamo accennato, anche i pensionati possono avvalersi della cessione del quinto. Per richiedere la cessione del quinto INPDAP/INPS bisogna semplicemente essere iscritti alla Gestione Unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali.  I prestiti direttamente erogati dall’INPDAP presentano oltremodo una caratteristica peculiare: possono essere impartiti anche a lavoratori che non sono in pensione ma che hanno già maturato almeno 4 anni di regolari contributi.

Offerte Cessione del Quinto Compass e IBL

Analizziamo le caratteristiche di due operatori di indubbio valore per quanto riguarda la cessione del quinto: Compass e IBL

Per accedere alle soluzioni di finanziamento targate Compass si devono avere necessariamente possedere alcuni requisiti:

  • un’età compresa tra i 18 e 63 anni
  • residenza Italiana
  • contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Chiunque abbia intenzione di avvalersi delle offerte Compass cessione del quinto deve sapere che  avrà l’opportunità di ottenere fino ad un massimo di 75.000 euro, da rimborsare massimo entro 10 anni, contribuendo al versamento di una rata mensile costante e mai superiore al 20% del proprio stipendio!

Anche IBL Offre soluzioni cessione del quinto di grande prestigio e valore, una di queste è la Rata Bassotta, la quale può essere inoltrata online, al telefono o direttamente in filiale.

I requisiti per l’accesso alla Rata Bassotta variano in base alla categoria del lavoratore:

  • dipendenti pubblici, statali o di aziende private,
  • dipendenti Poste Italiane o Gruppo Ferrovie dello Stato,
  • pensionati INPS, INPDAP o di altri enti previdenziali.

La durata della cessione del quinto Rata Bassotta di IBL Banca può andare dai 24 a 120 mesi. Un grande vantaggio di Rata Bassotta è che la può ottenere chi ha altri tipi di prestito in corso o addirittura chi in passato ha avuto disguidi finanziari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here