Codice di migrazione , dove trovarlo e come si usa

Codice di migrazione , dove trovarlo e come si usa

Il codice di migrazione è stato introdotto dopo la delibera 4/99/CIR dell’AGCOM, per consentire a chiunque voglia cambiare compagnia telefonica di farlo in modo semplice e veloce, ma soprattutto per evitare passaggi non richiesti direttamente dall’utente. Nello specifico il codice di migrazione è un codice che la compagnia telefonica assegna ad ogni cliente per semplificare la procedura di passaggio da un operatore ad un altro, la cosiddetta portabilità, utilizzata anche per la telefonia mobile. E’ un codice alfanumerico e può avere un numero di caratteri che varia da 7 a 18. Ogni codice di migrazione è unico ed identifica una linea fissa ben precisa.

In alcuni casi troviamo ben due codici di migrazione, uno per la telefonia e uno per la connessione ADSL, mentre in altri possono coincidere. Inoltre è importante sapere che gli operatori telefonici sono obbligati a comunicare il codice di migrazione entro 24 ore dalla richiesta da parte del cliente.

Dove si trova il codice di migrazione?

Direttamente in fattura.

Il codice è presente nella fattura che ricevete a casa o via email, se non riuscite a trovarlo potete chiamare direttamente un operatore telefonico e farvelo comunicare. Ogni operatore lo identifica in un modo diverso come ad esempio Telecom lo chiama “codice segreto”, altri operatori lo chiamano direttamente CM.

Ecco alcuni numeri per il servizio clienti:

  • Telecom Italia: 187
  • Vodafone: 190
  • Infostrada: 155
  • Tiscali: 130
  • Fastweb: 192193
  • TeleTu: 848991022

Quando si usa il codice di migrazione?

Quando volete cambiare operatore dovrete comunicare il codice di migrazione alla persona che sta compilando il contratto, oppure scriverlo direttamente nel modulo apposito. Successivamente sarà la compagnia telefonica stessa ad elaborare tutti i dati.

codice-di-migrazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here