Come funziona la protesi capelli da uomo?

La protesi capelli da uomo è una soluzione naturale a cui può ricorrere chi ha problemi di calvizie. I parametri che devono essere presi in considerazione per la scelta sono numerosi: non solo il colore dei capelli, ma anche la loro densità, senza sottovalutare l’importanza dell’acconciatura e del taglio. Per indossare la protesi non sempre è indispensabile rasare i capelli naturali: tutto dipende dalla tipologia di infoltimento per cui si opta. Un altro fattore determinante è il metodo di ancoraggio alla testa. Ogni protesi viene sviluppata e realizzata su misura, concepita per essere in grado di adeguarsi in modo impeccabile alla testa della persona: essa si basa su materiali traspiranti e anallergici, del tutto naturali, ed è lavorata a mano.

Nel caso in cui si scelga una protesi capelli uomo con ancoraggio bioadesivo, è preferibile tagliare i capelli naturali: in questo modo, la tenuta sarà maggiore e si potrà beneficiare di una durata superiore. Diversa è la situazione in presenza di un ancoraggio con clips: in questa circostanza non solo rasare i capelli non serve, ma è addirittura sconsigliato, in quanto la chioma funzionerà da base di attacco. Insomma, non esiste un obbligo di rasatura, ma ogni scenario va valutato soggettivamente.

Quanto dura la protesi?

La longevità della protesi dipende, a sua volta, dal metodo di ancoraggio, ma anche da altri criteri come le abitudini di vita del soggetto e il prodotto che si vuole utilizzare per l’attacco. In più, è bene non trascurare il comportamento e le reazioni del corpo umano: ecco perché non è possibile identificare una tempistiva univoca per chiunque, dal momento che ogni soggetto è diverso dall’altro. Le differenze riguardano le caratteristiche e il modo di reagire dell’organismo, lo stile di vita che si segue e i comportamenti della quotidianità: per esempio, coloro che sudano molto – magari perché fanno sport – hanno bisogno di igienizzare la protesi più spesso e in misura superiore, e di conseguenza necessitano di ancoraggi più resistenti che durino più a lungo; lo stesso discorso vale per le persone che hanno la pelle piuttosto grassa.

La densità dei capelli della protesi

Quali sono gli elementi che vanno verificati per scegliere la densità più adatta? L’integrazione va valutato, di nuovo, in funzione del metodo di ancoraggio, ma c’è da tenere conto anche della densità, della lunghezza, dell’ampiezza della zona che deve essere rinfoltita, delle modalità di utilizzo, del tipo di integrazione di cui si ha bisogno e del colore dei capelli.

Perché è importante la densità

Quando si parla di densità si fa riferimento alla quantità di capelli per centimetro quadrato che caratterizza l’infoltimento: tale caratteristica è decisiva per garantire un risultato efficace sul piano funzionale e naturale a livello estetico. La densità non deve mai essere eccessiva, per il semplice motivo che togliere i capelli è più invasivo e complicato rispetto che innestarne di nuovi. Certo è che modificare la densità in seguito non è mai semplice, visto che è impossibile eliminare i nodi che si trovano alla base.

Come scegliere la protesi

Valutare la densità della protesi che si vuole scegliere vuol dire anche verificare le caratteristiche delle zone non diradate: è sempre da evitare il distacco tra i capelli naturali e l’infoltimento, perché un effetto poco omogeneo è poco piacevole. Va ricordato, infine, che a mano a mano che si va avanti con gli anni i capelli tendono a diminuire: l’età, dunque, è uno dei criteri a cui fare riferimento per una scelta oculata e soddisfacente.

La soluzione CRL di Cesare Ragazzi Laboratories

Il sistema CRL di Cesare Ragazzi Laboratories è una protesi affidabile e di sicuro effetto. Si tratta di una soluzione in grado di coprire dai semplici diradamenti fino alla calvizie totale. Un soluzione realizzata con materiale traspirante e antibatterico che protegge la cute e non risulta invasiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.