Come riconoscere olio extravergine di oliva

Come riconoscere olio extravergine di oliva

Dopo i recenti fatti dell’olio contraffatto e venduto per olio extravergine di oliva, sempre più persone vanno alla ricerca di informazioni su come riconoscere un buon olio alimentare e quindi un prodotto di qualità e naturalmente extravergine di oliva al 100%. Dopo una breve ricerca abbiamo raccolto per voi tutta una serie di informazioni utili per riconoscere un olio giusto per voi.

Non bisogna essere degli esperti per capire se un extravergine di oliva è un buon olio. Infatti con queste semplici regole che vi riportiamo di seguito e ripetendo l’assaggio, potrete capire se si tratta di un olio pessimo oppure uno olio di buona qualità. Prima di cominciare procuratevi un bicchiere di vetro blu e una mela, per cancellare le sensazioni tra un assaggio e l’altro.

Come riconoscere olio extravergine di oliva:

  • versate due cucchiaini di olio extravergine di oliva nel bicchiere di vetro ed agitatelo cercando di valutare la fluidità disponendo l’olio contro luce. Questo perchè l’olio extravergine di oliva ha un grado di fluidità medio-basso. Invece la fluidità alta è tipica degli oli ad alto contenuto di acidi grassi polinsaturi, come l’olio di semi.
  • fate girare l’olio sulle pareti del bicchiere e osservate il colore. Un colore verde è sintomo di raccolta giovane, mentre giallo di raccolta matura del frutto.
  • l’odore è uno degli aspetti principali, infatti se è più o meno inteso di oliva e di verdura, frutta o erba ci fa capire che si tratta di un buon prodotto. Scaldate il contenuto del bicchiere con il palmo di una mano agitandolo leggermente, la temperatura ideale è pari a 28°C; coprite poi con l’altro palmo della mano l’estremità del bicchiere per poterne mantenere gli aromi; infine annusate piano per individuare l’aroma dell’olio.
  • per completare passiamo all’assaggio, versate sulla lingua una piccola quantità di olio, senza avere troppa fretta nel rigettarlo fuori in modo da assaporare a pieno tutte le sensazioni possibili. Un sapore amaro-piccante di un olio extravergine è un pregio che assume un valore importante per via dell’alto contenuto di polifenoli cioè gli antiossidanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here