Come rinvasare una pianta

Rinvasare una pianta è un operazione molto più semplice di quanto pensiate. Nulla di complicato, ma bisogna solo fare attenzione a come maneggiare la pianta, senza rischiare di danneggiarla. Esistono due modi per rinvasare una pianta, uno riguarda il rinvaso in un nuovo vaso più grande, invece, il secondo direttamente nel terreno.

Prima di cominciare, se dobbiamo rinvasare una pianta in un nuovo vaso dobbiamo procurarci della ghiaia, il terriccio o compost e naturalmente il nuovo vaso. Fatto questo possiamo procedere.

Se, invece, vogliamo piantarla direttamente nel terreno ci occorrerà semplicemente un attrezzo per scavare la terra, solitamente si usa una piccola pala a seconda delle dimensioni della pianta.

Come rinvasare una pianta:

In vaso:

prendete il nuovo vaso e con la ghiaia posizionate uno strato sul fondo. Ora con il terriccio compriamo il tutto fino a metà dell’altezza del vaso. Ora, in base alle dimensioni della piante continuate ad aggiungere il terriccio fino all’altezza desiderata.

Adesso estraete con delicatezza la pianta dal vaso e posizionatela al centro del nuovo vaso, e subito dopo aggiungete altro terriccio fino a ricoprire la pianta al livello giusto.

Una volta posizionato il terremo comprimente delicatamente con le mani, in modo da compattare il terreno. Aggiungete altra terra se necessario.

Nella terra:

dopo aver scavato e creato la buca dove posizionare la pianta, estraetela dal vaso e posizionatela al centro della buca.

Aggiungete la terra fino a raggiungere il livello del giardino. Compattate il tutto con le mani ed aggiungete altro terriccio se necessario.

Una volta terminato annaffiate il terreno, sia per quanto riguarda il vado che il giardino. L’acqua aiuta ad amalgamare il terreno. Mi raccomando di non esagerare con l’acqua, dovete solo assicurarvi che il terreno sia umido e non fangoso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here