Come scegliere la webcam , ecco alcuni consigli

La webcam è uno delle periferiche multimediali più utilizzate. Ha molteplici funzioni, come la videoconferenza, la videochiamata, consentendo di farci guardare dalla persona a cui stiamo telefonando o con la quale stiamo semplicemente chattando.

Ecco alcuni consigli prima di comprare una webcam:
La webcam viene utilizzata soprattutto per le videoconferenze attraverso il web o attraverso le varie applicazioni diffusissime su internet come MSN o SKYPE che permettono di mettersi in video-contatto con persone che si trovano in qualsiasi parte del mondo, interagendo in tempo reale ed il tutto soltanto attraverso la connessione ad internet. Un altro possibile utilizzo della webcam è la trasmissione continua di immagini dal vivo da qualsiasi località.

Attraverso la webcam sarà possibile attivare un vero e proprio servizio di videosorveglianza come ad esempio, installando una webam nel nostro appartamento, in ufficio o in un negozio, è possibile controllare l’eventuale intrusione da parte di estranei ed utilizzare le immagini registrate in caso di furto o di rapina.

Quali caratteristiche deve avere una buona webcam?

Prima di scegliere il modello di webcam da acquistare, bisogna innanzitutto decidere che tipo di utilizzo se ne vuole fare ed il budget che si vuole spendere, infatti non è detto che se il costo della webcam è elevato, la si può impiegare per qualsiasi utilizzo.

Il sensore ottico e la sensibilità alla luce sono le caratteristiche più importanti. Ci sono alcune webcam infatti che riescono a catturare le immagini anche solo alla luce di una candela, mentre in quelle di scarsa qualità i colori risulteranno distorti in condizioni di poca visibilità. La risoluzione, diversamente dalle macchine fotografiche, non determina la buona o pessima natura della microcamera, ad esempio 320 x 240 pixel è più che sufficiente per la maggior parte degli impieghi sul web. Prestate attenzione invece alla “velocità”, cioè il numero delle volte in cui l’immagine viene aggiornata ogni secondo una buona webcam ha un valore, non al di sotto, di 25 fps (fotogrammi per secondo) che per le connessioni adsl e umts garantisce una buona fluidità video. Molto comodi sono i modelli con il microfono incorporato, un accessorio molto utile per evitare di dover utilizzare un microfono esterno.

 

Come usare la webcam.

L’installazione e l’utilizzo della webcam non è cosa difficile, tuttavia, possono comunque capitare degli imprevisti o dimenticanze proprio nella fase di collegamento, e ciò può determinare un cattivo funzionamento dell’apparecchio o comunque un non rilevamento dello stesso da parte del vostro computer. Capita spesso, infatti, di avviare una videochiamata e di accorgersi che in realtà la webcam non è connessa.

Cosa fare in questo caso?

Il primo passo importante è l’installazione del software, che il 90% delle volte è presente con il cd all’interno della confezione acquistata. Nella confezione è presente anche il cavetto USB, da collegare accuratamente ad una delle porte USB del vostro computer: fate molta attenzione ad inserirlo, senza questa operazione la vostra webcam non verrà rilevata. Dopo esservi accertati di questo, provvedete alla regolazione del suono: attraverso il pannello di controllo alla voce suoni e periferiche audio, regolate il livello di sensibilità del microfono per accertarsi che non sia troppo basso ne troppo alto. E’ possibile comunque effettuare alcune semplici prove registrando la vostra voce per poi risentitevi raggiungendo un risultato ottimale. Prestate molta attenzione anche alla posizione in cui sistemare la webcam: molte hanno la cosiddetta clip e sono particolarmente adatte per portatile e schermi ultrasottili, altre invece hanno il classico cavalletto da sistemare su un piano. Cercate di trovare una posizione in cui la webcam possa inquadrarvi correttamente, altrimenti colui che videochiamerete rischierà di scorgere solo il vostro armadio o la vostra cucina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here