Come trasferire importare contatti da Android a iPhone

Come trasferire importare contatti da Android a iPhone

Può capitare tranquillamente di passare da uno smartphone Android ad un dispositivo Apple come l’iPhone. Quando facciamo un passaggio da un telefono ad un altro, il problema più ricorrente è sicuramente il salvataggio dei propri contatti in rubrica, cioè importare contatti da android a iphone. Infatti a causa della poca compatibilità tra i due dispositivi, trasferire i contatti della rubrica da una parte ad un’altra non è un operazione semplice, ed in molti casi faremmo prima a riscriverli manualmente.

Fortunatamente esiste un procedimento che ci aiuta in questa fase, grazie al quale è possibile trasferire tutti contatti da Android all’ iPhone, in pochissimi istanti sincronizzando i contatti di Gmail con quelli di iCloud.

Ecco di seguito il procedimento illustrato passo dopo passo per importare contatti da android a iphone:

per poter utilizzare uno smartphone android è obbligatorio avere un account Gmail, quindi aprite una pagina web e fate il login su Gmail di Google.

aprite la pagina dei contatti su Gmail, e selezionate l’opzione “More” e successivamente “Esporta”.

nella nuova finestra vi verranno mostrati tutti i gruppi disponibili per essere esportati, quindi selezionate tutti quelli che vi interessano e confermate. Saranno tutti convertiti nel formato Vcard, assolutamente compatibile con i dispositivi Apple.

a questo punto andate su iCloud ed effettuate il login con i dati dell’account apple, necessario per poter utilizzare il dispositivo. Selezionate la voce “Contatti” e successivamente “importa Vcard” selezionando il file precedentemente salvato dall’account di Gmail.

infine sincronizzate il vostro telefono iPhone con l’account di iCloud, ed avrete importato correttamente tutti i contatti che prima avevate sul vostro dispositivo Android.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.