Copyright e protezione del diritto d’autore su internet

Copyright e protezione del diritto d’autore su internet

Premessa

Il testo che segue, è composto da citazioni di leggi e norme che regolamentano il diritto d’autore e il copyright sia in forma generale, sia per quanto riguarda la rete internet.

Questo articolo serve a chiarire alcuni punti sulla pubblicazione di materiale prelevato senza autorizzazione da altri siti web e non solo, ma naturalmente è da sottintendere che il contenuto di questa pagina tratta l’argomento in linea generale e non può considersari sostitutivo al lavoro di consulenza di un professionista del settore ,come quello di un avvocato specialista. Quindi chiediamo ai nostri lettori di considerare questo testo al solo scopo informativo.

Testo

Art. 2575 c.c.

Tutte le opere appartenenti alle seguenti categorie, formano l’oggetto del diritto d’autore:

– Letterarie

– Scientifiche

– Musicali

– Arte figurativa

– Cinema

– Teatro

– Architettura

– o qualunque altro modo espressivo

Art. 2576 c.c.

Il diritto di autore si acquisisce automaticamente con la creazione dell’opera stessa. L’autore dell’opera è l’unico a poterne rivendicare la paternità, disponendo di eventuali aspetti economici, salvo diverse disposizioni contrattuali.

Infatti, egli è l’unico che ha il diritto di disporne per ciò che attiene l’utilizzazione economica. Un caso tipico é costituito dalla forma contrattuale tra lo scrittore ed il suo editore. L’autore può decidere, per motivi di distribuzione o pubblicitari, se cedere o meno i propri diritti di utilizzazione economica ad un editore in cambio di una percentuale sugli incassi della vendita del libro.

Ma è da sottolineare che nel caso in cui l’autore dovesse cedere tutti i diritti di utilizzazione economica, nessuno potrebbe togliergli il diritto ad essere riconosciuto quale padre dell’opera.

Legge 248/00

La legge 248/00 , che integra la legge 633/41 attualmente in vigore, introduce ulteriori condizioni al fine di combattere la pirateria e la contraffazione, prendendo in cosiderazione anche quella che viene perpetrata via Internet.

I testi scritti, come articoli, e-mail, stesure di vario genere e ogni forma di testo, anche breve, vengono tutelati dalla normativa sul diritto d’autore, proibendo qulasiasi copia o riproduzione, ma soprattutto vieta la rivendicazione illecita della sua paternità.

Art. 70 l. 633/41

Fanno eccezione, alla norma sopracitata, un eventuale riassunto, citazione o riproduzione di brani o parti di opere letterarie, al solo scopo di studio, discussione, documentazione o insegnamento, purchè vengano citati l’autore o la fonte, e che non si agisca a scopo di lucro. Solo in questa particolare ipotesi si può agire senza il consenso dell’autore.

In sostanza

Qualsiasi testo originale, di carattere creativo, illustrativo, divulgativo, comunicativo e informativo é protetto dal diritto d’autore, senza la necessità di specifici adempimenti o avvertenze. Anche un eventuale stesura in forma orale viene tutelata da tale diritto, un esempio pratico è costituito dalla fonoregistrazione di un’opera di teatro.

Solo l’autore può autorizzare copie o riproduzioni integrali, ma sempre specificando la fonte e la paternità dello scritto. Ogni opera presente su Internet appartiene solo ed esclusivamente al proprio autore, e non é possibile copiarla o beneficiarne in alcun modo senza il consenso diretto dell’autore stesso.

Indicare all’interno del proprio sito web, un riferimento alla licenza di copyright, serve a rendere più esplicita la protezione dell’opera da eventuali copie, ma anche in mancanza di tale riferimento è vietata qualsiasi copia o riproduzione.

Strumenti per individuare copie non autorizzate dei propri testi

Un qualsiasi motore di ricerca, come ad esempio Google, è un ottimo strumento per trovare eventuali copie sparse per la rete. Una tecnica molto usata consiste nel cercare delle parole chiave che portano ad una o più pagine del nostro sito web.

Se utiliziamo, ad esempio Google Analytics, Histas.com o altri strumenti per monitorare il traffico verso il nostro sito, possiamo tranquillamente controllare quali sono le parole chiave più utilizzate per l’accesso verso le nostre pagine. Quindi testiamo queste parole chiave su google e controlliamo le varie pagine visualizzate dalla ricerca.

Il primo aspetto da guardare è il titolo della pagina, infatti un primo indizio è costituito da un titolo simile o del tutto uguale ad uno dei nostri articoli, poi si passa all’analisi del testo e così via.

Inoltre esistono dei veri motori di ricerca su internet che analizzano ed individuano testi copiati e divulgati in rete. Uno di questi è:

Copyscape.com , basta inserire il link della pagina che si vuole analizzare, ed il motore analizzarà se ci sono parti di testo copiati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here