Depurare acqua domestica, consigli e vantaggi

Depurare acqua domestica, consigli e vantaggi

Malgrado ciò che possiamo pensare l’acqua italiana è considerata tra le più pulite e pure in Europa, ma questo non basta a rendere potabile al 100% l’acqua che esce dai nostri rubinetti, la quale necessita di una fase di filtraggio prima di poter essere bevuta.

Il consumo di acqua domestica, usato come alternativa all’acquisto dell’acqua in bottiglia al supermercato, contribuisce in modo notevole all’ecologia nazionale, infatti non tutti sanno che dietro il semplice acquisto dell’acqua negli ipermercati, troviamo tutta una serie di fattori inquinanti causati dalle emissioni di CO2 durante la fase di produzione del materiale plastico, di imbottigliamento, distribuzione nei vari punti vendita, senza contare poi lo smaltimento della bottiglia dopo l’utilizzo.

Mentre, invece, utilizzare semplicemente l’acqua di casa non comporta nessuna forma di inquinamento, ma soprattutto porterà un notevole vantaggio economico per le nostre tasche facendoci risparmiare circa 200-400€ all’anno, il dato è da valutare anche in base ai consumi soggettivi.

I metodi più utilizzati per depurare l’acqua di casa sono:

Brocche Filtranti

– Sistema di filtraggio basato su carbone attivo

– Sistema di filtraggio basato su Addolcitori o Filtri a scambio ionico

– Sistema di filtraggio basato su Microfiltrazzione

– Sistema di filtraggio basato su Osmosi inversa

Ogni singolo sistema di filtraggio verrà descritto ed ampliato nei prossimi articoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here