Film in streaming ad alta definizione: divertimento home made di qualità

Guardare un film in streaming ad alta definizione è sicuramente uno dei modi migliori e attualmente più apprezzati, per passare una rilassante e divertente serata a casa. Oggi infatti non occorre più uscire, andare al cinema, fare code interminabili e spendere soldi per vedere l’ultimo film del nostro attore preferito. Oggi la tecnologia ci permette di rimanere comodamente seduti sul divano di casa, circondati dai nostri cari (ma anche da soli!) e gustarci appieno la serie tv o il film che preferiamo. Una magia resa possibile grazie alla connessione veloce, a dispositivi che supportano la riproduzione di audio e video e infine, alle varie piattaforme che offrono un servizio di film in streaming ad alta definizione con cataloghi di titoli sempre ben forniti e aggiornati. Tra queste non possiamo non ricordare www.altadefinizione.cheap, Netflix, Amazon Prime, Infinity, Now TV, ecc… colossi dell’intrattenimento che hanno saputo accaparrarsi una grossa fetta del mercato legato all’intrattenimento home made.

Film in streaming ad alta definizione: divertimento senza limiti!

Lo streaming è un sistema che ha cambiato le carte in tavola del divertimento casalingo. Un modo semplice, veloce e non troppo costoso, per vedere sempre programmi di proprio interesse. Passare dalla classica programmazione TV a quella delle piattaforme in streaming significa scegliere la libertà di scegliere. In pratica oggi non siamo più obbligati a guardare quello che decidono di farci vedere le varie reti televisive, ma possiamo essere noi a scegliere cosa guardare, quando guardarlo e anche dove.

Lo streaming è una tecnologia innovativa che ha reso possibile quello che fino a qualche decina di anni fa non era nemmeno lontanamente immaginabile. Nell’era analogica e nel passaggio da quella analogica alla digitale, scaricare un file significava “tempo”, tanto, tantissimo tempo. Più il file era grande, maggiori erano i tempi di attesa. Quindi per riuscire a vedere un film in streaming ad alta definizione potevano volerci giorni, o addirittura settimane. Infatti il file non poteva essere guardato fino a quando il sistema non lo aveva scaricato del tutto.

Entrato in gioco il funzionamento di streaming, il gioco è cambiato. Da quando poi la velocità di connessione è stata implementata e potenziata, scaricare un film è diventato ancora più semplice e immediato.

Come funziona lo streaming

Nello streaming a lavorare per noi è il buffering. In inglese questa parola significa tamponare, caricare, attutire. Termine più che appropriato visto che il buffering altro non è che una sorta di memoria tampone che registra e archivia i secondi e i minuti successivi della riproduzione visiva,

tenendoli pronti per quando dovrà riprodurli. In pratica i dati arrivano dai server delle piattaforme streaming direttamente sui dispositivi di riproduzione (pc, tablet, laptop, smartphone, ecc…). Il flusso dei dati è costante, come un fiume che scorre.

Il buffering riceve, legge e archivia tutti i dati di riproduzione. Via via che il video scorre, riproduce i minuti successivi, tenendo già pronti quelli che dovranno essere visualizzati in seguito. La riproduzione è immediata e non occorre aspettare che il dispositivo abbia finito di scaricare del tutto il file per poterlo riprodurre per intero (come invece avveniva in passato). Il altre parole il buffering è un sistema che consente ad un hardware e ad un software di dialogare tra loro correttamente, nonostante le velocità di lavoro siano diverse.

Cosa occorre per vedere un film in streaming

Poco, o niente… quasi. Per vedere film in streaming ad alta definizione serve:

  • connessione internet
  • dispositivo che supporti la riproduzione audio e video
  • piattaforma che offra servizio streaming

Per quanto riguarda la connessione internet, è un elemento piuttosto facile da avere al giorno d’oggi. Esistono tantissime aziende che offrono questo servizio, con diverse fasce di abbonamento a seconda delle proprie esigenze e budget. L’importante però, per vedere in modo fluido, senza scatti, o intoppi nel video o nell’audio un film in streaming è la velocità di connessione. Questa infatti deve essere abbastanza stabile e rapida. Quindi deve essere almeno di 2 megabit al secondo (2Mbps). Purtroppo però anche questa non sembra essere sufficiente, quando, ad esempio, si cerca di riprodurre un film in HD oppure in 4K. In questo caso servono almeno 5 Mbps di velocità.

Il secondo punto del precedente elenco invece è quello più facile di tutti. Si, perché oggi chiunque (letteralmente) possiede almeno uno smartphone, oppure un pc, o un tablet. Un qualunque dispositivo in grado di riprodurre, grazie ad apposite app e programmi dedicati, audio e video. Che si tratti di un film, di una serie tv, di un cartone animato, o di un video musicale, è sempre possibile guardarlo anche dal cellulare.

Terzo ed ultimo punto: piattaforme che offrano servizi di streaming. Anche in questo caso si cade piuttosto sul sicuro, visto che si tratta di un mercato sempre più in crescita. Diverse le offerte di molte differenti aziende che dispongono di cataloghi ricchissimi di pellicole cinematografiche e ultimissime serie tv.