Il momento migliore per organizzare una mini crociera sul Lago d’Iseo

Cercare i punti panoramici più suggestivi del Lago d’Iseo è un’esperienza destinata a regalare grandi emozioni e altrettante soddisfazioni: basti pensare alle più romantiche passeggiate sul lungolago, ma anche alle Panchine Giganti, o al fascino di tutte le stradine che costeggiano le sponde.

Se, però, si vuol essere protagonisti di una giornata davvero da sogno, non si può fare a meno di concedersi una mini crociera, un appuntamento incantevole che sarà ricordato per sempre. Che si sia esperti di barca a vela o principianti, poco cambia perché con la necessaria assistenza di SkipperClub tutto si svolge nella massima sicurezza e senza alcun rischio.

Cosa fare per organizzare una mini crociera

Il punto di incontro previsto è sulla sponda bergamasca del lago, in particolare in località Solto Collina: qui si trova la base della società che mette a disposizione la crociera, con tanto di solarium che si affaccia sul lago e giardino di ulivi, per un contesto quasi bucolico. A questo punto la mini crociera sul lago d’Iseo può prendere il via, e vale la pena di approfittare di questa occasione per godersi un relax a 360 gradi, mentre il vento tra i capelli e il sole sulla faccia consentono di immergersi nella quiete più profonda. Con i panorami più fantastici che si susseguono l’uno dopo l’altro, ci si può concentrare sulle meraviglie che si propongono davanti agli occhi.

A chi è rivolta la mini crociera

Questa esperienza può essere vissuta da tutti, comprese le famiglie con bambini: anche i più piccoli sono benvenuti a bordo, e per loro sarà un vero piacere porre domande agli skipper, che sono ben lieti di soddisfare tutte le loro curiosità. Una mini crociera garantisce una giornata – in totale sicurezza – in mezzo a uno dei bacini lacustri più poetici di tutta Europa. Basti pensare alle suggestioni regalate dal bordo medievale di Castro, ma merita di essere ricordata anche Lovere, una località ricca di edifici storici eleganti. Una volta ritornati sulla terraferma, non si può fare a meno di regalarsi un pranzo o una cena indimenticabili in un ristorante di pesce, per assaporare gli ingredienti e i profumi della cucina locale.

Cosa vedere sul Lago d’Iseo

Le località che meritano di essere scoperte da vicino sono davvero tante: è il caso di Pisogne, che si trova sulla rivierasca bresciana ed è ben nota agli appassionati di arte per i magnifici affreschi che decorano la chiesa di Santa Maria della Neve; oppure di Riva di Solto, un altro dei fantastici borghi che sono protetti dalle colline alle loro spalle. Non ci si può certo dimenticare di Monte Isola, l’isola lacustre più grande d’Italia, e degli altri isolotti, quello di San Paolo e quello di Loreto: questi ultimi due non permettono l’approdo, dal momento che sono di proprietà privata e quindi off limits, ma possono comunque essere ammirati dalla barca, con una vegetazione rigogliosa che circonda le ville costruite in epoca antica.

Una festa in barca a vela

Chi lo desidera può anche ipotizzare di sfruttare la mini crociera in barca a vela per dare vita a una vera e propria festa: per esempio una celebrazione di un anniversario di matrimonio, se ci si vuol lasciar guidare dal romanticismo, o – per i più scatenati – un party di addio al nubilato o di addio al celibato. Non solo: molte aziende organizzano anche eventi di team building in barca, con la partecipazione dei dipendenti chiamati a vivere una giornata diversa dal solito per rafforzare lo spirito di gruppo e la capacità di lavorare in squadra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.