Italia-programmi.net , la truffa dei programmi gratuiti

Italia-programmi.net , la truffa dei programmi gratuiti

Solo recentemente è venuta fuori una delle ultime truffe della rete, cioè quella attuata da www.italia-programmi.net, di cui si è occupata anche striscia la notizia. Questa truffa ha colpito migliaia di vittime, le quali intimidite dalla minaccia di una ritorsione legale hanno ceduto versando la cifra richiesta da questa fantomatica società.

Ecco come funziona la truffa di italia-programmi.net:

si tratta di un sito web, che apparentemente offre un servizio di download di programmi, i quali sono assolutamente gratuiti, infatti questo sito non fa pagare i programmi ma bensì, all’atto della registrazione per procedere con il download, si diventa, inconsapevolmente soci accettando un abbonamento mensile di 8€ per un totale di 96€ all’anno.

Il tutto viene fatto in modo fraudolento, cioè con la sottoscrizione di un contratto assolutamente illegale e poco chiaro.

Purtroppo l’utente web che si registra, pensando che i programmi messi a disposizione siano gratuiti non presta molta attenzione alla registrazione, procedendo quindi senza leggere le condizioni d’uso, le quali sono anche difficili da reperire, infatti non le troviamo in bella vista sul sito, come per legge dovrebbe essere, ma solo un piccolissimo link con al sigla “CGVprima di confermare la registrazione.

Dopo la registrazione, entro una paio di mesi circa, si riceve alla propria casella di posta elettronica un avviso di pagamento fattura, con un totale di 96€, e se non si procede con il pagamento scattano le minacce di ritorsioni legali, e quindi l’utente web impaurito procede con il pagamento.

Bhè dovete sapere che tutto questo è assolutamente illegale, e questo sito da voi non può pretendere nemmeno un euro, ma soprattutto non dovete aver paura di un azione legale nei vostri confronti, per il semplice fatto che l’intera procedura messa in atto da italia-programmi.net è una procedura illecita e quindi se si rivolgesse alle autorità, la prima ad essere accusa sarebbe proprio la società che gestisce il sito.

Infatti ad oggi la società titolare del sito, Estesa Limited con sede alle Seychelles, non ha mai portato avanti nessuna azione legale nei confronti degli utenti che non hanno pagato questo loro abbonamento mensile, ma c’è di più, l’antitrast ha condannato questa società ad una multa di 1,5 Milioni di euro, chiedendo l’oscuramento del sito in questione.

Di tutta la vicenda si è occupata, come detto precedentemente, anche striscia la notizia, e vi riportiamo di seguito il servizio realizzato proprio da loro, che chiarirà ulteriormente tutta la vicenda.

Il nostro consiglio è quello di non pagare assolutamente nessun importo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here