Materassi in lattice matrimoniale: caratteristiche, benefici e proprietà

Tra le tipologie di materasso più vendute ecco i materassi in lattice matrimoniali. Sembra che questa tipologia di prodotto offre una buona dose di relax. ma la scelta di un materasso, che sia in lattice o in qualunque altro materiale deve essere ponderata perchè deve rispondere ad alcune esigenze.

Ad ogni modo, forse non sai che il lattice non è un elemento unico, ma molto molto di più, quindi quali tipi di lattice esiste e come si sceglie il materasso giusto? Ricorda che troverai risposta a questo e a molto altro sul sito www.emma-materasso.it , non dimenticare di visitarlo.

Materassi in lattice matrimoniale e tipologie di materiale

Si fa presto a parlare di lattice, ma ne esiste uno solo? È tutto uguale? No, in realtà i materassi in vendita sono diversi a seconda del prodotto con cui sono realizzati. Infatti esistono 3 tipologie di lattice:

  • naturale: i materassi in lattice naturale sono quelli che non solo hanno qualità maggiore, ma godono di una grande elasticità e rimandano un buon comfort. Si tratta di un lattice puro e questo vuol dire che non è mai presente al 100%, perchè è unito ad altre sostanze;
  • sintetico: senza dubbio a livello economico i materassi in lattice matrimoniali sono molto più convenienti in quanto il prezzo è molto ridotto rispetto a un materasso in lattice naturale. Per quel che riguarda il comfort e la qualità, beh si tratta di un buon prodotto ma sicuramente meno elastico e anche più rigido;
  • misto: si tratta della soluzione intermedia, si compone di materiali sintetici e naturali. I materassi in lattice misto sono i più venduti perchè non solo risultano essere un buon compromesso, ma anche la giusta risposta a livello economico.

La scelta

A questo punto, dopo aver compreso che ci sono 3 tipologie di lattice e ognuna si adatta in maniera differente alle esigenze di riposo, occorre comprendere che però questo non è sufficiente per operare una buona scelte e che si ha bisogno di porgere l’attenzione anche si altri fattori.

Innanzitutto il rivestimento esterno che molto influisce sulla comodità del giaciglio. Questo può essere in cotone, viscosa o poliestere. Un aspetto molto importante è la possibilità di sfoderare e lavare il materasso, oltre ad avere la possibilità di girarlo con delle comode maniglie.

Altro fattore da considerare è la portanza, anche se si tratta di una caratteristica che spesso non viene presa in considerazione. Sì, insomma un materasso è di buona qualità nella misura in cui riesce a resistere al peso delle persone che vi riposano sopra. In base a questa caratteristica i materassi possono essere suddivisi in:

  • rigidi: in grado di supportare un peso fino a 80 kg;
  • medi: è in grado di sostenere un corpo tra i 60 e gli 80 kg;
  • morbidi: per il sostegno di un corpo fino a 60 kg;

Non sono poche le aziende che decidono di produrre materassi a zone differenziate, che sono in grado di offrire una resistenza diversa. In questa maniera la colonna vertebrale può sfruttare un accompagnamento differente.

Materassi in lattice VS Materassi a molle

Oltre ai materassi in lattice è possibile scegliere quelli a molle o in memory foam. Ma perchè il lattice è migliori di altri materiali. I materassi a molle offrono un relax minore, perchè il corpo è in grado di avvertire la spinta delle molle. Il materasso in lattice permette invece di dormire in una posizione più naturale e con una postura corretta.

Materassi in lattice VS Materassi memory foam

La scelta si fa più difficile quando si deve scegliere tra materassi in lattice e in memory foam. Il lattice offre una maggiore elasticità quindi muovendosi durante la notte non si avvertono le deformazioni del materasso e la schiena rimane dritta anche nel caso in cui si cambia posizione.

Il memory foam trattiene per alcuni secondi la deformazione del corpo e questo potrebbe dare un certo fastidio.

Neanche il lattice è perfetto

Insomma come avrai capito, riposare su un materasso in lattice equivale a riposare nella maniera più naturale possibile. Si tratta di un materiale traspirante, perfetto per chi soffre il caldo, ma tutto questo non vuol dire che non ci siano difetti.

Innanzitutto il materasso deve essere sottoposto ad una cura regolare, per quel che riguarda la pulizia, altrimenti si rischia che si formino muffe o funghi. Inoltre ogni mese deve essere girato e lasciato scoperto.

Inoltre con il passare del tempo, è possibile che il lattice perda di elasticità e si riveli meno resistente. Questo succede soprattutto quando si sceglie un prodotto di qualità bassa.