Precedenza alla rotonda , informazioni

Precedenza alla rotonda , informazioni

Le rotonde sono un punto dolente per quasi tutti gli automobilisti, infatti anche se siamo abituati a vederle ed attraversarle tutti i giorni, in realtà la maggior parte dei guidatori non sa bene come si entra ed esce da una rotonda stradale. A complicare ancora di più le cose ci si mettono gli aggiornamenti sulle norme stradali, infatti periodicamente può capitare che venga emanato un nuovo regolamento.

Così abbiamo deciso di pubblicare questo post in modo da fornirvi ulteriori informazioni e consigli su come affrontare una rotonda quando ci troviamo nella nostra auto. Ma vediamo qualche dettaglio in più.

Precedenza alla rotonda , informazioni:

Prima di tutto è importante specificare che l’area con percorso rotatorio obbligatorio, cioè la rotonda, è una intersezione particolare, uno spazio circolare sul quale il traffico si muove in senso antiorario. Dunque la possiamo considerare una curva a senso unico con degli sbocchi di carreggiate, ma non un’area di preselezione (Art. 36 LCS Rem. 3.2.3.)

Si dà la precedenza entrando o in percorrenza? Dipende. Nelle rotonde cosiddette all’italiana chi entra in rotonda ha la precedenza su chi è dentro che deve fermarsi o rallentare per agevolare l’ingresso di chi arriva (la classica precedenza a destra). Questo tipo di rotonda si identifica dal segnale che la precede: se c’è la sola indicazione di rotonda senza il cartello del dare la precedenza ci anticipa che stiamo per affrontare una rotonda all’italiana e entrando non troveremo la striscia orizzontale trasversale sull’asfalto. Diversamente le “rotonde europee”, molto più in voga ultimamente, nelle quali ha la precedenza chi già la sta percorrendo e chi entra deve fermarsi o rallentare. In questo caso, il cartello che indica la rotatoria sarà accompagnato da quello che prescrive di dare la precedenza.

Se invece è presente il cartello di precedenza allora:

  1. Prima di entrare in un’area con percorso rotatorio  obbligatorio (segnale 2.41.1 in relazione con il  segnale 3.02) , il conducente deve  rallentare e dare la precedenza a tutti i veicoli che arrivano  da sinistra nella rotatoria.
  2. Accedendo alla rotatoria e se all’interno della stessa non si esegue nessun cambio di corsia, il conducente non deve segnalare la direzione.
  3. Si deve segnalare la direzione quando si lascia la rotatoria.
  4. Nelle aree con percorso rotatorio obbligato senza suddivisione in corsie, i ciclisti non sono soggetti all’obbligo di  circolare a destra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here