Qual è la migliore piattaforma di gioco del futuro?

L’industria del gaming è uno dei pochi settori che non conosce crisi ed anzi è in costante crescita. I videogiochi sono nati poco più di trent’anni fa e sembrano avere un promettente futuro davanti a loro. Se all’inizio erano visti solo come un passatempo per ragazzini, oggi stanno affermandosi sempre di più come una forma di intrattenimento diffusa in tutte le fasce di età. Ma c’è di più: il gaming sta iniziando ad essere considerato come una professione a tutti gli effetti, come dimostra il fenomeno degli esport, cioè i giochi elettronici con competizioni a livello internazionale.

Questo settore negli ultimi anni è arrivato a toccare cifre record. Nel 2016, ad esempio, questa industria ha realizzato un giro d’affari di 100 miliardi di dollari, cifra mai raggiunta prima, superando ogni stima. Inoltre, ci sono previsioni di una ulteriore crescita di almeno il 6% all’anno fino al 2019, quando il mercato globale sfiorerà quota 120 miliardi di dollari.

Il settore del gaming è strettamente legato alle piattaforme di gioco. Queste condizionano non solo l’esperienza dell’utente ma spesso anche l’accesso a determinati titoli, a causa dei sempre più frequenti rilasci in esclusiva per una singola piattaforma. Da una parte ci sono le console, con in testa la PlayStation e l’Xbox, dall’altra c’è il sempreverde PC. Ma ultimamente nella competizione si è inserito anche il gioco mobile, ossia tramite le app di gioco sugli smartphone.

Quale è la piattaforma di gioco migliore? E quale sarà quella del futuro? Tradizionalmente le preferenze degli utenti vanno alle console. PlayStation 4 e Xbox 360 si spartiscono la fetta più grande del mercato, dato che hanno un prezzo di acquisto più accessibile (mediamente inferiore ai 400 euro) e sono più comode da utilizzare.

Il PC rimane la scelta migliore in termini di prestazioni, infatti è la soluzione adottata dai gamer professionisti e dai giocatori di esport. Le macchine assemblate offrono potenze e prestazioni irraggiungibili per le console, ma richiedono un investimento iniziale importante, anche se c’è la possibilità di aggiornarle nel tempo senza la necessità di cambiarle. Inoltre, tra gli altri vantaggi c’è il fatto che il gioco online, in modalità multiplayer, è disponibile gratuitamente, mentre è a pagamento sulle console più famose.

Negli ultimi tempi un nuovo contendente è entrato nella disputa: stiamo parlando del gioco mobile, sempre più diffuso tra i giovani e non solo. Tra i motivi del successo, ci sono gli smartphone con potenze di calcolo sempre più elevate e le connessioni mobili di ultima generazione – 4G e in futuro anche 5G – che consentono di giocare online anche. Tantissimi titoli hanno rilasciato delle versioni per smartphone e il giro d’affari del gioco mobile ha registrato tassi di crescita vertiginosi. Tanto le vendite di giochi per smartphone nel 2017 hanno già superato la spesa consumer di console e PC messi insieme.

Un successo che appare essere il preludio del definitivo sorpasso del gioco mobile sulle altre piattaforme. Probabilmente assisteremo ad un mercato sempre più segmentato, dove coesisteranno diverse soluzioni e gli stessi utenti giocheranno su differenti piattaforme, senza prediligerne una a scapito delle altre. In ogni caso, il progresso tecnologico in questo settore è talmente veloce che non è possibile fare previsioni sul lungo termine. Staremo a vedere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.