Truffa cuccioli dal Camerun , come evitare le truffe su internet

Truffa cuccioli dal Camerun , come evitare le truffe su internet

La truffa dei cuccioli spediti dal Camerun è una truffa molto comune in rete, la quale è riuscita a raggirare non poche persone. Con la falsa promessa di regalare un cucciolo, questi truffatori riescono a farsi inviare piccole quantità di denaro poco alla volta, il tutto grazie ad una storia ben architettata fatta di finti documenti, permessi e tante email false inviate alle vittime.

Ora vi spiegheremo nel dettaglio come funziona la truffa dei cuccioli spediti dal Camerun, in modo da poter mettere in guardia quanti più utenti è possibile. Il truffatore prepara e pubblica un annuncio, in cui spiega di regalare cuccioli di cane o altri animali, questo annuncio verrà pubblicato su più siti di acquisti ed offerte online, in modo da avere più probabilità di essere contattati da una potenziale vittima.

Dopo un po di tempo il truffatore viene contattato da una persona che è realmente intenzionata ad adottare il cucciolo e quindi vorrebbe delle informazioni aggiuntive per come fare a ricevere il cucciolo a casa.

Il truffatore spiega che è sufficiente pagare solo le spese di spedizione e lui stesso provvederà ad organizzare il tutto, e che naturalmente non c’è nessun rischio per l’animale. Mediamente il truffatore chiede come cifra per la spedizione intorno ai 135€.

Dopo essere stata convinta, la vittima effettua il pagamento ed aspetta serenamente che le venga recapitato l’animale a casa, ignara del fatto che questo sarà solo l’inizio dell’intero raggiro.

Infatti da questo momento in poi la vittima inizierà a ricevere delle email da parte di un fantomatico aeroporto, nelle quali le viene comunicato che l’animale è bloccato in dogana a causa di documenti non completi o mancanti, e che quindi per procedere con la spedizione è necessario pagare una somma per completare tutte le pratiche, somma che si aggira intorno ai 350€.

E la vittima che fa? Prende i soldi e paga.

Ma non è finita qua, perchè questo animale continua a tardare, e dopo un po di tempo la vittima riceve un’altra mail da un aeroporto francese, nella quale sostanzialmente viene spiegato sempre la stessa cosa e cioè che l’animale è rimasto bloccato nuovamente, e che per sbloccarlo è necessario pagare ancora un’altra tassa di circa 950€, ma che in questo caso la tassa era rimborsabile al 95%.

Allora l’ignaro malcapitato, un po spinto dal fatto che l’animale è bloccato chissà dove a patire chissà quale odissea, ed un po spinto dal fatto che la tassa è rimborsabile decide di pagare, e da questo momento in poi perderà ogni contatto con il truffatore.

E’ così che si svolge sostanzialmente la truffa, con questo finto animale che rimane sempre bloccato in qualche dogana e tante tasse da pagare per sbloccarlo. Naturalmente è tutto falso, infatti non esiste nessun animale da spedire e tutte le somme versate vanno a finire nelle tasche dei truffatori stessi.

L’unica perplessità che ci rimane è come sia possibile pensare di farsi spedire un cucciolo di qualsiasi animale direttamente a casa?

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here