Truffa lavoro autista e pagamento con assegno internazionale

Truffa lavoro autista e pagamento con assegno internazionale

I truffatori si sa non vanno mai in vacanza e sono sempre pronti a raggirare qualche povero mal capitato. Oggi vi parliamo di un tipo di truffa che purtroppo è diventata molto comune in rete e che riguarda in special modo gli annunci di lavoro. Molti utenti in cerca di lavoro pubblicano diversi annunci su più siti web, offrendo quindi le proprie prestazioni nei vari ambiti in cui sono specializzati. A rispondere a questi annunci di lavoro a volte sono dei finti datori di lavoro, i quali attraverso storie stravaganti cercano di estorcere del denaro alla povera vittima, ora vi spieghiamo come.

Facciamo l’esempio di un utente in cerca di lavoro, il quale pubblica appunto un annuncio di lavoro su più siti web offrendo le proprie prestazioni di autista, naturalmente sono interessati da questo tipo di truffa anche chi offre altri tipi di lavoro. Dopo alcuni giorni dalla pubblicazione dell’annuncio, questo utente viene contattato da un potenziale datore di lavoro, il quale al 99% dirà di essere straniero, generalmente inglese, ma può tranquillamente indicare anche altre nazionalità tranne quella italiana.

A questo punto parte tutto il raggiro, in cui il truffatore spiegherà che è in cerca di un autista o per la moglie o per i figli, i quali si troveranno a passare una settimana o più di vacanza in Italia e che quindi necessita di un accompagnatore, offrendo compensi abbastanza alti.

L’utente spinto dall’ottimo guadagno accetta l’offerta di lavoro, ma non sa che ha appena abboccato all’amo, infatti ora il finto datore di lavoro passa alla seconda fase della truffa, cioè proporre la modalità di pagamento.

Offrirà di saldare il compenso tramite assegno bancario internazionale e naturalmente con pagamento anticipato, la povera vittima accetta e riceverà a casa l’assegno, ma con in piccolo dettaglio, cioè la cifra riportata sull’assegno è più alta di quella pattuita.

Si tratta della truffa dell’assegno maggiorato, in cui l’assegno è assolutamente falso ed il finto datore di lavoro spiegando che c’è stato un errore nell’emissione dell’assegno chiede la restituzione della differenza, qui trovate la tecnica spiegata nel dettaglio:

https://www.consigliando.it/la-truffa-dellassegno-maggiorato-come-evitare-le-truffe-su-internet/

Naturalmente è tutto falso, non esiste nessuna moglie o figli tanto meno qualcuno che è in cerca di un autista, l’unico scopo è quello di estorcere soldi tramite una fantasiosa storia.

Se qualcuno vi offre un lavoro è importante che si identifichi e che accetti di incontrarvi di persona, e soprattutto diffidate sempre da chi afferma di essere straniero, nella maggioranza dei casi è il solito truffatore di turno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here