Truffa vendita auto e pagamento con assegno circolare

Truffa vendita auto e pagamento con assegno circolare

Oggi vi parliamo di un tipo di truffa che sta colpendo centinaia di persona in tutta Italia, che ha attirato l’attenzione anche della trasmissione televisiva Le Iene di Mediaset, con un servizio andato in onda la scorsa settimana. La truffa colpisce chi decide, per un qualsiasi motivo, di vendere la propria auto e quindi mette un annuncio di vendita attraverso uno dei tanti siti web che è possibile trovare in rete.

Ecco come funziona la truffa vendita auto e pagamento con assegno:

la povera vittima, come fanno migliaia di persone ogni giorno, decide di mettere in vendita la propria auto, quindi dopo aver fatto tutte le foto, pubblica un annuncio di vendita dell’auto su internet, su uno dei tantissimi siti che ci sono in rete, anche molto famosi.

dopo non molti giorni, la potenziale vittima viene contattata telefonicamente da un probabile compratore, quasi sicuramente italiano, in quanto desta meno sospetto. Il compratore vi sembrerà una persona educata e a modo, la quale manifesterà il suo totale interesse a comprare l’auto.

vorrà fissare un appuntamento per vedere l’auto e manifesterà ancora di più il suo interesse nel comprarla. Vi sembrerà una persona molto simpatica e disponibile, ma naturalmente fa tutto parte del gioco.

una volta messi d’accordo sul prezzo, vi proporrà di effettuare rapidamente il passaggio di proprietà naturalmente a sue spese e vi proporrà di pagare l’intera cifra attraverso un assegno circolare, senza parlare mai di contanti.

– il truffatore consegna l’assegno alla vittima e prende l’auto

ed ecco scattata la truffa, in quanto l’assegno risulterà fasullo e nel frattempo perderete qualsiasi traccia sia dell’auto che del compratore. Quasi sicuramente l’auto è finita nell’est europa nel mercato nero gestito da bande di delinquenti.

Come vi potete difendere da questo tipo di truffa?

Per tutelarsi la procedura è molto semplice, prima di lasciare l’auto al potenziale compratore è sufficiente non effettuare nessun passaggio di proprietà e soprattutto attendete che l’assegno venga controllato dalla vostra banca, in modo da verificare la validità.

Proponete al compratore di recarvi insieme in banca, in modo da verificare e depositare l’assegno, e solo dopo la conferma ed il deposito dei soldi effettuate il passaggio di proprietà per poi consegnare l’auto.