Utilizzo smartphone in sicurezza: i consigli degli esperti

Sapevate che l’Italia è il terzo Paese al mondo per numero di smartphone? Ebbene sì, i numeri parlano di un 71% di cittadini che dispone almeno di uno smartphone. Un livello di penetrazione piuttosto elevato, anche se non mancano – sia in Europa che nel resto del mondo – dei Paesi in cui la presenza degli smartphone è molto più elevata.

Numeri che fanno capire l’importanza di questo strumento tecnologico per gli italiani che lo utilizzano praticamente per fare qualsiasi cosa. I social media, ad esempio, in Italia li utilizzano 34 milioni di persone e il tempo trascorso sulle piattaforme social ogni giorno, da ogni dispositivo è di 1 ora e 53 minuti. Ma nonostante questo siamo sicuri di utilizzare correttamente lo smartphone? Spesso, infatti, né si fa un uso spropositato e sprovveduto. Ecco, dunque, i consigli degli esperti per utilizzare nel modo corretto gli smartphone.

Il primo passaggio per utilizzare lo smartphone in sicurezza è di bloccarlo con una password. Spesso, però, si preferiscono utilizzare tecniche di sblocco più semplici come tracciare sullo schermo una certa sequenza col dito. Questo, tuttavia, oltre ad essere già di per sé un metodo insicuro, si rivela essere anche un metodo facilmente aggirabile grazie alle tracce di grasso che si lasciano normalmente sullo schermo. Sebbene utilizzare un PIN con almeno quattro cifre sia già una buona soluzione, l’impiego di una password alfanumerica di una certa complessità permette senz’altro di ottenere un livello di protezione ancora migliore.

Leggi qui:  Screenshot android, come fare un foto del proprio schermo

È importante, inoltre, impostare un tempo di sospensione che non sia superiore al minuto. Ciò rappresenta la soluzione migliore per evitare di dover continuamente sbloccare il telefono con una password e, allo stesso tempo, rendere invano il beneficio di utilizzare quest’ultima. L’utilizzo della sola password può però essere insufficiente qualora lo smartphone cadesse nelle mani sbagliate. Un hacker, infatti, tramite l’ausilio di un computer, potrebbe ugualmente entrare in possesso di tutte le informazioni contenute nel proprio fidato smartphone. Cosa fare allora? Prima di tutto bisognerebbe abilitare la crittografia sul proprio smartphone. Poi, per una maggior sicurezza, di tanto in tanto sarebbe anche opportuno effettuare un backup dei propri dati.

Molto importante, inoltre, è scaricare le app soltanto dagli store ufficiali come il Google Play Store e l’App Store della Apple. Questo poiché, almeno in teoria, le applicazioni che si trovano su questi canali sono maggiormente controllate rispetto a quelle provenienti dagli store non ufficiali. Infatti, qualora qualche applicazione dovesse presentare dei problemi per la sicurezza, questa verrebbe quasi subito ritirata dallo store.

Occhio al Wi-Fi in quanto oltre a far consumare più velocemente la batteria, potrebbe anche rappresentare un grave rischio per la propria sicurezza. Questo poiché la ricerca continua di reti wireless potrebbe sia fornire preziose informazioni sulla propria posizione, sia consentire alle persone malintenzionate di accedere alle proprie attività online. Molti hotspot Wi-Fi esistenti, come ad esempio quelli che si trovano nei ristoranti, negli aeroporti o negli hotel, non cifrano infatti le informazioni che si inviano su Internet, rendendo perciò la comunicazione in corso del tutto insicura.

Leggi qui:  Come avere più memoria su Android

In ultima analisi, come avviene per i pc, anche gli smartphone hanno bisogno di un antivirus. Per aumentare la sicurezza queste app offrono una protezione dalle più recenti minacce esistenti, permettono di usufruire anche di molti altri interessanti servizi aggiuntivi, quali, ad esempio, rilevare eventuali app con problemi per la propria privacy, localizzare o bloccare il proprio terminale, o, addirittura, cancellare i propri dati in maniera completamente remota.

In questo modo potremo utilizzare lo smartphone in totale tranquillità sia per quanto riguarda il nostro lavoro che per il tempo libero. E ciò che deve preoccupare di più è proprio quando si utilizza il proprio dispositivo per le attività ludiche. Diventa dunque determinante seguire i nostri consigli e scegliere sempre ambienti virtuali che assicurano sicurezza. Si vuol fare una partita alle slot online? Meglio farlo su siti certificati e autorizzati come starcasino.it. Si vuol provare l’ultimo gioco del momento ma è pagamento il download? Se si ha il denaro per permetterselo basta andare nello store ed acquistare la licenza. Cercare scorciatoie può essere una cattiva idea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.